88807397_edited.jpg

PSICOLOGIA

cambiamenti nel modo di sentire, interpretare, valutare e agire che gli esseri umani mettono in atto rispetto agli stimoli procurati da Luce-Colore.

Bisogno di espressione
Ciascun individuo avverte il bisogno continuo e crescente di esprimere il suo mondo interno e di rappresentarlo per mettersi in relazione con gli altri; questi bisogni si esprimono e si rendono visibili attraverso una serie di segnali intenzionali e non; tra quelli verbali e non verbali sono presenti, certamente, quelli relativi al colore.

Sinestesie percettive
È cresciuto lo sviluppo delle percezioni che, originate da uno stimolo, sviluppano percezioni di altri sensi; un ritmo si percepisce come colore, una sequenza di colori si percepisce come uno spazio.

Attrattività dei colori
Così come un'adesione estetica verso un oggetto, un ambiente si può evolvere verso una maggiore integrazione tra dimensione estetica e dimensione funzionale, in relazione ai bisogni di sicurezza che i singoli individui e gruppi sociali esprimono.

Scelta dell'abbigliamento
L'esperienza nel quotidiano indica l'importanza nella scelta degli abiti, in quanto essi consentono di affermare agli altri la propria presenza nel mondo; sentirsi a proprio agio, nei propri panni è una metafora che indica l'estensione psicologica che l'abbigliamento rappresenta rispetto alla propria pelle; l'abbigliamento "come pelle relazionale", costituisce il contenitore "visibile" del nostro interno.

Scelta dei propri "territori"
Ogni individuo ricerca un continuo equilibrio tra istanze contrapposte rappresentate, da una parte, dal bisogno di individuazione, di riconoscersi come unico rispetto agli altri e dall'altra, dal bisogno di sentirsi parte di una comunità sociale; l'espressione verbale di questa polarità è data dalla declinazione linguistica di "io" e "noi", mentre l'espressione visiva è data dai modi spaziali (prossemica) e cromatici in cui viviamo.